Indennità sostitutiva per ferie non godute ed obblighi datoriali

La Cassazione – con ordinanza del 14 giugno 2024, n. 16603 – ha chiarito che spetta al datore di lavoro, se vuole evitare di dover erogare al lavoratore l’indennità sostitutiva delle ferie non godute, l’onere di provare di aver posto il dipendente nelle condizioni per l’esercizio effettivo del diritto al godimento nel corso del rapporto di lavoro delle ferie annuali retribuite e di avergli comunicato dell’eventuale perdita del diritto alle ferie e del diritto all’indennità sostitutiva in caso contrario.

Al riguardo, la Suprema Corte ha ricordato che l’art. 36 Cost. recita “Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi”.

Fonte: MySolution

Carrello