Made in Italy: Approvato in via definitiva il Disegno di Legge

Il 20 dicembre 2023, il Senato ha approvato il Disegno di Legge sul Made in Italy che prevede interventi volti alla valorizzazione, promozione e tutela dell’eccellenza del Made in Italy.

Cosa prevede il Disegno di Legge sul Made in Italy?

Riportiamo alcune delle principali misure a favore delle imprese:

  • Creazione del “Fondo Sovrano” (300 milioni di euro per il 2024). Intende attrarre investitori esteri per la crescita e sviluppo delle filiere strategiche italiane.
  • Sostenere l’imprenditoria femminile tramite il rifinanziamento di 15 milioni di euro per la misura “Nuove imprese a tasso zero” (NITO-On), autoimprenditorialità o di sviluppo di imprese femminili;
  • Riproporre la misura del Voucher 3i (1 milione di euro per l’anno 2024) rivolta alle start up innovative e alle microimprese;
  • Nuovo fondo di 25 milioni di euro per il 2024 per la promozione e il sostegno degli investimenti nei settori legno-arredo; 
  • Sostenere il settore fieristico in Italia per rafforzare la presenza all’estero; 
  • Istituito il Contrassegno per il Made in Italy al fine di promuovere la proprietà intellettuale e commerciale dei beni prodotti nel territorio nazionale;
  • “Fondo moda” (10 milioni di euro per il 2024). Sostenendo in particolare il settore tessile, della moda e degli accessori per investimenti funzionali alla transizione verde e digitale nella moda; 
  • Valorizzazione della filiera degli oli di oliva vergine attraverso una migliore qualità e tracciabilità delle olive; 
  • Valorizzazione delle filiere delle fibre tessili naturali e della concia della pelle sostenendo progetti di ricerca e innovazione e sperimentando nuove metodologie da applicare nel settore.

Fonte CreaConsulting

Carrello